Le faccette dentali permettono un recupero estetico e funzionale estremamente conservativo degli elementi dentali che presentano alterazioni cromatiche e di forma nei settori anteriori. Vediamo di capire quali sono le tappe per realizzare delle buone faccette in ceramica:

le prime sedute servono allo studio del caso con rilevazione delle impronte e l’esecuzione di fotografie intraorali per documentare la stato iniziale. Grazie a queste informazioni si può quindi passare alla fase del mockup, ossia ad una simulazione in bocca di ciò che si intende realizzare. Il paziente ha così l’opportunità di vedere e valutare il risultato finale prima di iniziare la terapia vera e propria.

Una volta accertata la validità dello studio preparatorio, si passa alla fase esecutiva che prevede due sedute: nella prima gli elementi dentali vengono preparati eliminando un leggero strato di smalto solo sulla parte esterna (vestibolare). Sempre in questa fase vengono rilevate le impronte di precisione che vengono inviate al laboratorio odontotecnico. Il paziente lascia lo studio con dei provvisori che avranno già la forma del lavoro programmato. Dopo circa 7-10 giorni si passa alla seduta per applicare le nuove faccette agli elementi dentali preparati. E’ questa una fase molto delicata che deve essere eseguita sotto diga e nel migliore dei modi in modo da garantire una perfetta adesione della ceramica al dente.

Il paziente verrà rivisto nei giorni seguenti per i controlli finali e gli eventuali piccoli ritocchi.

In sequenza vediamo alcune fotografie di un nostro caso.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Per emergenze 0442-22230